Alberghi Tipici Riminesi

Le antiche Fiere dell’entroterra riminese.

Tanti sono i segni che l’attività agricola ha lasciato nelle campagne dell’entroterra riminese, tra questi vi sono anche importanti fiere legate al commercio di attrezzi agricoli, bestiame e prodotti tipici.

In Valmarecchia sono arrivate fino ai giorni nostri tre antiche fiere che aprivano la stagione autunnale.

A Santarcangelo la prima è quella di San Michele, conosciuta anche come “Fiera degli uccelli” che si tiene alla fine di Settembre. Tradizionalmente legata alla caccia oggi propone un’attenzione particolare alla natura, al green e agli animali. Gli uccelli, che un tempo venivano venduti come “richiami vivi” per vari tipi di caccia, sono ancor oggi i protagonisti di questa fiera. Passeggiando per le vie del paese, infatti, si possono ammirare tante specie di volatili e assistere ad una vera e propria gara di canto, con tanto di giuria pronta a premiare il richiamo più brillante.

santarcangelo fiere

L’altra fiera è quella di S. Martino che si tiene nella seconda settimana di Novembre, nei giorni che affiancano l’11 Novembre. Un giorno importante quello dedicato al santo, che nel calendario popolare coincideva con il giorno in cui si rinnovavano i contratti agricoli, si assaggiava il vino nuovo, si mangiavano castagne e si apriva il ciclo invernale. Questa fiera è anche conosciuta in Romagna come “Fiera dei Becchi”, ovvero “Fiera dei Cornuti”, si dice che se passando sotto l’arco d’ingresso alla città di Santarcangelo si muovono le grandi corna di bue appese al filo qualcosa con il nostro partner non torna :D

sanmartinobecchi_fiere

Credenze popolari o no per evitare il pericolo potete anche scegliere di percorrere un’altra via per raggiungere la piazza del paese ma non potete di certo perdere l’appuntamento con le castagne, il vino Novello e la Cagnina, i mercatini d’artigianato, la gastronomia locale e il grande luna park.

A Verucchio, invece, a salutare l’Estate è in Settembre la “Fira di Quatorg” (Fiera del Quattordici) o “Fiera di Santa Croce”, la più antica e importante fiera di bestiame della Valmarecchia. Oggi occasione per il borgo di rivivere mestieri, usanze, profumi e sapori di una volta.

In Valconca, a resistere è la millenaria Fiera di S. Gregorio, che si tiene a Morciano di Romagna in primavera, a Marzo, divenuta nel tempo il maggiore punto d’incontro dei commercianti di bestiame di tutto il territorio fino al Montefeltro.

san-gregorio-fiere

Quella di San Gregorio è ancor oggi una delle più grandi fiere durante la quale si vendono bovini e cavalli, piante e macchine agricole, si gustano i prodotti della tradizione e si compiono antichi rituali primaverili.

Per un week end dal sapore lontano prenota qui il tuo albergo tipico riminese.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

     

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>